A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #

Blue Virus

"Un altro pianeta"

[Intro]
I wish I could go back there again
And everything could be the same

[Strofa 1]
Ed eccoci qua, dentro al palazzo dell'ambiguità
Sto uscendo pazzo e quel che ho fatto è una classifica
Leggi le righe, traccia tu la fine
Lancia tutte le rime che ho enunciato ieri senza volontà
La linea è un po' sottile
La differenza sta nel fatto che chi un po' si fida poi mi fa salir la bile
La mia astinenza nel fidarmi apprime
Detesto l'esistenza dentro al club con tutte le sue poltroncine
In giro non mi si vede, io sono scaltro
Se "È Blue Virus?" ci si chiede
No, ti sbagli, sono proprio un altro
Fai complimenti per i pezzi che faccio ma non mi piacciono
E mi piacciono 'sti voti a cui non credo affatto
Il muro io lo gratto, ho un panorama oscuro senza trama
E giuro che chi chiama fa incazzare il fatto
Che se mi cerchi, come c'è uno spiraglio
Becchi lo sbaglio in un bel giorno affranto
E non vedo nessun affianco

[Ritornello]
Mi sento fuori dal mondo, dentro a un pianeta circostante
Tocco il fondo facilmente
Non dormo perché le brande non esistono
Non esistono, non esistono, non esistono
Mi sento critico, mi sento critico, quindi tu dimmi no
Troppa la gente che parte, poca la gente che resta
Guardo la Terra ogni instante piangendo
O alla finestra, chissà chi uccidono, chissà chi uccidono
Chissà chi uccidono, chissà chi uccidono
Mi sento critico, mi sento critico, quindi tu dimmi no

[Strofa 2]
Dal 2002 incido senza una chiave
Ma con la voglia di odiare pure quello verso in cui credo
Le colpe son tue, la mia ragione è a puttane di giorno
E le settimane non hanno un verso oppure non lo vedo
Forse ho mollato un po' di citazioni? (sì, forse)
Forse ho sparato un po' di decisioni? (sì, forse)
Forse ho inoltrato le mie depressioni
Poi ho buttato, preso e analizzato i bei ricordi dentro alle canzoni
Ho preso a calci la scuola, le ho urlato "Figlia di troia!"
Ma prova a immaginare chi è che ne è uscito sconfitto (io)
Se cacci questo presente scompare il suo repellente
Ballo il tango dell'insicurezza come Milton
Mi sento poco finto, mi pento se non fingo
Qua dentro la sincerità mi fotte se approfitto
Se dopo un sacco d'anni ancora non sto zitto
È perché gli altri a tarda ora si sputtanano come la Hilton
Troppi banali nella lista, non mi vanto
Ma da tutti quei medicinali potrei fare il farmacista
Un'altra volta nella nebbia della gente
Che rassegna e che non fuma ma sempre vita da tabagista
Non riesco a realizzare un cazzo, difatti impazzisco
Son bravo ad insultare ma tanto non mi realizzo
Potrei cantare, se canto io ti esorcizzo
Fa passare Blue Virus, Anto è da un botto che non s'è più visto

[Ritornello]
Mi sento fuori dal mondo, dentro a un pianeta circostante
Tocco il fondo facilmente
Non dormo perché le brande non esistono
Non esistono, non esistono, non esistono
Mi sento critico, mi sento critico, quindi tu dimmi no
Troppa la gente che parte, poca la gente che resta
Guardo la Terra ogni instante piangendo
O alla finestra, chissà chi uccidono, chissà chi uccidono
Chissà chi uccidono, chissà chi uccidono
Mi sento critico, mi sento critico, quindi tu dimmi no

[Outro]
Ah, ah, Blue Virus, Blue Virus
Cambio Registro, Cambio Registro
Perché è tempo di cambiare faccia alla realtà con una nuova era
2009, Purple Studio, Torino
Take it to the moon, take it to the moon
Take it to the moon, take it to the moon
Take it to the moon, take it to the moon

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #


All lyrics are property and copyright of their owners. All lyrics provided for educational purposes and personal use only.
Copyright © 2017-2019 Lyrics.lol