Guè Pequeno

"Trap Phone"

[Testo di "Trap Phone" feat. Capo Plaza]

[Intro: Guè Pequeno]
Il pacco, sì, di sgamo, lo stadio, sì, di sgamo
Il marciapie' di sgamo, le zoccole di sgamo
Le macchine di sgamo, l'Italia, sì, di sgamo

Da Salerno a Milano, i soldi in mano sgamo

[Strofa 1: Guè Pequeno]
Sono tornato in piazza, dimmi: "Ciao papà" (Ciao papà)
Arrivo al club e saltiamo la fila, ah (Ah-ah)
Sono con quaranta ladri, Alì Baba (Uh-uh-uh)
Se mi tocchi scendono dal cielo dei parà (Ahah)
Rimo da quando andava la maglietta dentro
Telefonini piccoli, come gli accendini Bic, sì, ti sento
Mi chiamano gli amici, oh sh*t, che ora sono dentro
Tarantelle al cellu da una cifra di tempo ('na cifra)
E, fra', nel vecchio Nokia sì c'era lo Snake (Snake)
Ma, fra, i veri serpenti stan nell'iPhone 6 (Ehi)
Nel 7, nell'8, pure dentro l'X

Spegni quel telefono quando G è nel mix
Fotto le stesse b*t*hes di Marco Carola
Lei mi dice: "Hola", non mi dice: "Welà"
È del Venezuela, flow nella stagnola
Da quando ero uno sbarbo con il Motorola (Ok)
Sbanco in Italia, faccio piovere negli USA (Uoo)
Con gli occhi sempre a mandorla tipo Yakuza (Ahh)
E puoi trovare Guè fisso che champagna
Col sushi di piranha, sashimi di medusa (Uuf)
E frate non confondermi con quattro scemi (Mai)
Non rappo per sentito dire, io c'ho quattro schermi (Yeah)
Perché la mia voce frate è come un multisala
Cinema di strada, giro con i savage
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #


Copyright © 2017-2020 Lyrics.lol