Questo Mar Rosso

Giacomo Puccini

Ampia finestra dalla quale si scorge una distesa di tetti coperti di neve. A sinistra, un camino. Una tavola, un letto, un armadietto, una piccola libreria, quattro sedie, un cavalletto da pittore con una tela sbozzata ed uno sgabello: libri sparsi, molti fasci di carte, due candelieri. Uscio nel mezzo, altro a sinistra
Rodolfo guarda meditabondo fuori della finestra. Marcello lavora al suo quadro: «Il passaggio del Mar Rosso», con le mani intirizzite dal freddo e che egli riscalda alitandovi su di quando in quando, mutando, pel gran gelo, spesso posizione

MARCELLO
Seduto, continuando a dipingere
Questo Mar Rosso - mi ammollisce e assidera
Come se addosso - mi piovesse in stille
Si allontana dal cavalletto per guardare il suo quadro
Per vendicarmi, affogo un Faraon!
Torna al lavoro. A Rodolfo
Che fai?

RODOLFO
Volgendosi un poco
Nei cieli bigi
Guardo fumar dai mille
Comignoli Parigi
Additando il camino senza fuoco
E penso a quel poltrone
Di un vecchio caminetto ingannatore
Che vive in ozio come un gran signore

MARCELLO
Le sue rendite oneste
Da un pezzo non riceve

Think your friends would be interested? Share this lyrics!

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #


Copyright © 2017-2021 Lyrics.lol