Vecchia zimarra, senti lyrics

Giacomo Puccini

COLLINE
Mentre Musetta e Marcello parlavano, si è levato il pastrano
Con commozione crescente
Vecchia zimarra, senti
Io resto al pian, tu ascendere
Il sacro monte or devi
Le mie grazie ricevi
Mai non curvasti il logoro
Dorso ai ricchi ed ai potenti
Passâr nelle tue tasche
Come in antri tranquilli
Filosofi e poeti
Ora che i giorni lieti
Fuggîr, ti dico: addio
Fedele amico mio
Addio, addio
Colline, fattone un involto, se lo pone sotto il braccio, ma vedendo Schaunard, si avvicina a lui, gli battе una spalla dicendogli tristementе:
Schaunard, ognuno per diversa via
Schaunard alza il capo
Mettiamo insiem due atti di pietà;
Io... questo!
Gli mostra la zimarra che tiene sotto il braccio
E tu...
Accennandogli Rodolfo chino su Mimì addormentata
Lasciali soli là!...

Think your friends would be interested? Share this lyrics!

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z #


Copyright © 2013-2021 Lyrics.lol